F.I.G.S.

Federazione Italiana Gioco Scopone

Get Adobe Flash player

Translate

Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

Galleria Fotografica

Link Consigliati

 

Logo AAR Ricciardelli

Contrada ( AV ) Italia
Tel 0825 - 674371
Fax 0825-674370
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 villanicalce

Da oltre cinquanta anni
una significativa
presenza nel settore edile

 

Questo spazio è riservato ad aziende amiche e sponsor della FIGS

Visitors Counter

0002140764
OggiOggi152
IeriIeri395
SettimanaSettimana1294
MeseMese5551
AnnoAnno2140764
IP:54.226.58.177
Logged In Users -0
Guests -50
Now Online
-

1866 - Edizione Chiurazzi, Revole de jocare le carte

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Questa edizione del Chitarrella è proprio particolare:  viene tradotta, oltre che in italiano, per la prima volta anche nel dialetto napoletano.
Chi lo fa è Luigi Chiurazzi, libraio ed editore napoletano che nasce il 12 ottobre 1831 e scompare nel 1926 all'età di 95 anni.
Ecco una minima presentazione del personaggio: un po' più ampia la trovate nella pagina relativa al suo libro Codice dello Scopone in 134 regole del 1895. Tutte le notizie sono prese dal libro Storia dello Scopone: leggende e realtà che riporta quanto scritto sul libro di Pasquale Pironti - Luigi Chiurazzi e l'editoria napoletana (1831-1926), del 1982.
Qui ci limitiamo a poche righe:
"A 17 anni comincia la sua attività libraria ed editoriale aprendo un negozio alla strada del Molo: dal vicino porto importa clandestinamente opuscoli, giornali e libri per i suoi clienti che seguivano le nuove idee di libertà e di unità che fervevano per tutta  la Penisola. Prende parte ai moti del 1848 e, nel 1860, veste l'uniforme della Guardia Nazionale; per le sue idee politiche soffre persecuzioni e carcere ... Esplica l'arte di libraio con competenza, predilige le pubblicazioni in dialetto; fonda un giornale, Lo Spassatiempo, che esce per la prima volta nel marzo 1875, l'ultima nel febbraio 1880; esso diventa l'organo ufficiale della Accademia dei Filopatridi; tale Accademia difendeva il dialetto napoletano in polemica con gli innovatori della ortografia napoletana. Pubblica libri firmandoli con tanti pseudonimi  Giriali Zuchizù o Zuculzù."
Ora questa pubblicazione del 1866 viene indicata, a torto, come la prima che contiene il cosiddetto Manoscritto di Chitarrella sullo Scopone; anche autori di libri recenti cadono in questo luogo comune che viene riportato acriticamente.
Il testo si  trova in diverse Biblioteche: Riccardo Di Giulio Cesare ne aveva una copia ottenuta, probabilmente, dalla Biblioteca Braidense. La Biblioteca della Società di Storia Patria Napoletana, che raccoglie numerosissimi documenti su Napoli con sede nel Maschio Angioino, ne ha una copia senza copertina. Altra copia alla Biblioteca di Bari, questa con l'aggiunta de "Lo vernacchio" di Nicola Capasso; infine altri originali li troviamo nella Biblioteca di Portici (NA) e nella Biblioteca Nazionale di Napoli.
Presto vedremo altre riedizioni di questo testo di Chiurazzi, nel 1880 e nel 1890: nessuna di esse però ha dei riferimenti allo Scopone.

Nel 1892 esce un libro, autore Alfredo Lensi, direttore della Biblioteca Braidense di Milano, il cui titolo completo è Bibliografia Italiana di giuochi di carte. Questo, per la sua epoca è, forse, uno dei libri più completi che parli di giochi di carte italiani e, per noi, riveste un ruolo fondamentale. Dà notevoli ed autorevoli riferimenti a vari autori di libri di giochi e come tale lo abbiamo tenuto  in ottima considerazione.
Di questo testo del Lensi  possiamo dire due cose: è piuttosto completo ma non cita MAI il gioco dello Scopone.
Conosce il presente testo del 1866 del Chiurazzi e ne fornisce le caratteristiche: sono le medesime che trovate nella scheda sotto; ne conosce anche altre edizioni, tutte recanti le Regole del Mediatore e del Tresette, ma non conosce il primo libro sullo Scopone del 1855 che trovate nella sezione dei Libri sullo Scopone.
E questo fatto smentisce una affermazione fatta dal Chitarrella Scoponistico che i giocatori, di quà e di là dal Po', utilizzano le carte italiane, a Sud, e quelle francesi, al Nord, dando ad intendere la grande diffusione del gioco stesso al di là dei confini campani.

Titolo completo:
Revole
de jocare e pavare
lo Mediatore e Tressette
dello sio Chitarrella

 

1866 Chitarrella Chiurazzi

 

Editore: Chiurazzi
Luogo pubblicazione: Napoli
Anno pubblicazione: 1866
Dimensione (cm.): 11.0 x 16.5 cm. (circa)
Pagine: 52
Lingua: latino, italiano e napoletano
Note: nella spieca si parla della Scopa ma non dello Scopone

Non è necessario essere registrati per avere questo testo. 
Per scaricare il .pdf cliccare su questo link: 1866 Chitarrella Chiurazzi Figs (7.92 MB)