F.I.G.S.

Federazione Italiana Gioco Scopone

Get Adobe Flash player

Translate

Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

Galleria Fotografica

Link Consigliati

 

Logo AAR Ricciardelli

Contrada ( AV ) Italia
Tel 0825 - 674371
Fax 0825-674370
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 villanicalce

Da oltre cinquanta anni
una significativa
presenza nel settore edile

 

Questo spazio è riservato ad aziende amiche e sponsor della FIGS

Visitors Counter

0002530348
OggiOggi313
IeriIeri417
SettimanaSettimana732
MeseMese8264
AnnoAnno2530348
IP:34.236.191.104
Logged In Users -0
Guests -75
Now Online
-

2012 - Crosato Guerriero, Ma tu sai davvero giocare a Scopone ?

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Una nuova uscita della Mursia ci permette di conoscere le idee sullo Scopone (a 10 carte) di Luigi Crosato ed Antonio Guerriero.
Li vediamo desiderosi di condividere l'amore per un gioco di carte che incanta e diffonde valori che giochi più moderni neppure adombrano.
Luigi Crosato ha collaborato con l'ASSEFA: nel 1993 ha contribuito alla nascita della sezione veronese.
L'Assefa è una associazione italo-indiana che si occupa di questa immensa nazione dell'ASIA.
Visitando il sito vediamo che il suo scopo è il sostegno a progetti gandhiani di sviluppo per l'autosufficienza dei contadini poveri del sud dell'India, potete visitarlo da qui www.assefaitalia.org
Egli è stato varie volte in India proprio per conoscere meglio la realtà di cui si occupa dall'Italia.

foto 2012: da sinistra Piero, Paolo, Antonio Guerriero, Luigi Crosato di spalleIl nostro amico Luigi ci spiega come è nato questo libro: "Da tanti anni un gruppo di amici si ritrova tutte le estati in un residence di Marcellina, frazione del comune di Santa Maria del Cedro, provincia di Cosenza, sulla costa tirrenica della Calabria settentrionale e passa gran parte del tempo a giocare a scopone (dieci carte) dovunque riesca a trovare un po' d'ombra, un tavolo e quattro sedie. Allora si organizzavano dei tornei di scopone che vedevano presenti più di 30 giocatori. Oggi siamo rimasti in sette o otto, ma in quattro giochiamo più spesso: Antonio (Guerriero) raramente è il mio compagno, di solito siamo accaniti avversari; il mio compagno si chiama Paolo, è un marchigiano che vive in Piemonte, bravissimo; il compagno di Antonio è un mio vecchio amico veronese, Piero. Seguendo l'antica tradizione, ogni partita è seguita da qualche minuto di sfottò. Il nostro libro finge che Guerriero ed io siamo compagni, e che, dopo una inusitata serie di vittorie, decidiamo di continuare lo sfottò con una lettera, nella quale facciamo risaltare la nostra bravura e le deficienze di uno dei nostri avversari: l'altro è troppo burbero e autoritario, perché qualcuno osi prenderlo in giro! Naturalmente, il Geppino cui è indirizzata la lettera non esiste: è un libro nato un po' per scherzo, senza alcuna pretesa di scientificità, nel quale Antonio e io abbiamo cercato di riversare qualcosa della nostra esperienza di giocatori, nulla di più."
Le cartuscelle, ci spiega Gigi, rappresentano (in dialetto napoletano) i pezzetti di carta e, per estensione, si riferiscono alle carte da gioco; le migliori cartuscelle sono le migliori giocate che si possono fare in determinate situazioni ed anche i giocatori capaci di vedere e realizzare quelle particolari giocate. Ci ricorda la canzone di Pino Daniele intitolata proprio "Carte e cartuscelle"; in essa le cartuscelle sono i foglietti di carta.

2012 Cartuscelle di Santa Maria del Cedro (CS)

Nella foto di gruppo vediamo, da sinistra a destra: Antonio, Gino, Mattia (con gli occhiali), Antonio Guerriero, Paolo, Giovanni, Francesco, Piero e Gigi Crosato (con gli occhiali).
Il libro è accattivante e grazioso, spiega con semplicità alcuni concetti che rendono lo Scopone meno misterioso e sempre più facile da capirsi.
Ringraziamo Luigi Crosato e Antonio Guerriero per il libro che testimonia quanto il nostro bel gioco sia ancora vivo ed apprezzato in ogni parte d'Italia e per la foto di gruppo che li ritrae con gli amici

Essendo un libro recente non è possibile averlo come documento .pdf.
La Copertina è riprodotta qui sotto; il libro è in vendita nelle migliori librerie.

 

2012 Copertina del libro Crosato Guerriero Sai veramente giocare a Scopone