F.I.G.S.

Federazione Italiana Gioco Scopone

Get Adobe Flash player

Translate

Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

Galleria Fotografica

Link Consigliati

 

Logo AAR Ricciardelli

Contrada ( AV ) Italia
Tel 0825 - 674371
Fax 0825-674370
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 villanicalce

Da oltre cinquanta anni
una significativa
presenza nel settore edile

 

Questo spazio è riservato ad aziende amiche e sponsor della FIGS

Visitors Counter

0002530376
OggiOggi341
IeriIeri417
SettimanaSettimana760
MeseMese8292
AnnoAnno2530376
IP:34.236.191.104
Logged In Users -0
Guests -84
Now Online
-

2007 - Ferrari, Lo Scopone, strumento di cultura ...

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Il titolo completo è:
Lo Scopone, strumento  di cultura, di organizzazione, di socializzazione, di ricreazione e di pace
Leggiamo la Presentazione che scrive per questo libro Sebastiano Di Paolo, avvocato e Presidente della FIGS dal 2002 al 2011: Questo libro "... di Luigi Ferrari, così come il precedente lavoro …, rappresenta l’espressione letteraria di un sogno possibile: praticare il gioco dello Scopone all’insegna dei principi di lealtà e correttezza sportiva nella certezza che questi sentimenti costituiscono i punti di riferimento essenziali di questo gioco”.
In esso il nostro amico Ferrari analizza ed approfondisce tematiche già sviluppate nel precedente suo libro; richiamandosi al precedente volume dice: "Il problema etico qui posto non è limitato al richiamo del doveroso rispetto deontologico ... esso parte dal parlato delle carte quale imperativo preteso dal gioco stesso ... e condanna , inesorabilmente, ogni apporto di furberia ... nella finalità disonesta di acquisizioni immeritate ottenute da un azione distruttiva dei valori basilari del processo conoscitivo". Egli reitera con forza l'imperativo della assoluta illiceità dei segni: giocato con tale espediente lo Scopone non è più lo stesso gioco, si potrebbe ribattezzare il Chiacchierone.
Così continua il Ferrari. "E poi, come non presentare il grande insegnamento dell'uomo del violino ?" si veda L'Etica dello Scopone  "Quel mendicante di Piazza del Plebiscito non era il relitto umano che la gente credeva. tradito dalla vita e dalla società, si riscattava in quello in cui credeva di più: il gioco dello scopone, ed anzi qui diventava "Re", fortemente motivato e consapevole della propria valenza, non disdegnava di salire in cattedra ad indicare la semplicità del gioco come scienza di vita ed a progettare un domani dove il gioco stesso avrebbe reso innocui tutti i ciarlatani, impedendo loro la pratica dell'imbroglio".
Anche questo testo, come il precedente, adopera una schematizzazione di difficile lettura, infatti utilizza il reticolato PERT (acronimo per Project Evaluation and Review Technique; si tratta di un diagramma che riassume visivamente le attività principali di un progetto)  per descrivere una smazzata e la cosa non rende più semplice la lettura.
Una novità è costituita dalla creatura di Sergio Giannini, amico e concittadino di Luigi Ferrari: la tecnica del 124 che è una forma di 48 moderno, rivisitato, e con il quale si riesce a conoscere non solo le carte sparigliate, ma anche quelle ancora in gioco.
In sintesi si considerano 3 insiemi, A, B e C. Il primo contiene le carte dall’Asso al 3; il secondo dal 4 al 6; il terzo le 3 figure; i 7 vengono memorizzati a parte … tanto non se li scorda nessuno e sicuramente nessun giocatore di scopone ad un certo livello !
Alle tre carte iniziali di ogni insieme (Asso, il 4 e  l’8) viene attribuito il valore 1
A quelle successive un bel 5, alle ultime (3, 6 e 10) il 25. In sintesi: 1, 4, 8 = 1; 2,5,9 = 5; 3,6,10 = 25.
Se si sommanoi valori assegnati delle carte uscite mano a mano che si determina la loro presa si ottengono 3 valori per i 3 insiemi.
Supponiamo che il totale del primo insieme A sia, ad un certo momento, 46.
46/25 = 1 con resto 21, quindi è stato giocato un 3 solo; 21/5 = 4 con resto 1 ... quindi sono usciti quattro 2, infine è uscito un Asso; tutte carte appartenenti al primo insieme A.
La somma di 25x4+5x4+1x4 fa appunto 124 da cui il nome di battesimo di questo metodo: originale ed esaustivo.
Come tutti i metodi mnemonici per qualcuno risulterà facile e per altri complicato; che ognuno scelga il suo !!

Altri particolari su Luigi Ferrari , che sappiamo putroppo scomparso lo scorso 2012, si possono leggere nelle pagine dei Personaggi.
Purtroppo di questo libro sembrano terminate le copie a disposizione, è possibile invece richiedere il primo.
 

2007 Ferrari Lo Scopone strumento di cultura Copertina