F.I.G.S.

Federazione Italiana Gioco Scopone

Get Adobe Flash player

Translate

Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Japanese Korean Russian Spanish

Galleria Fotografica

Link Consigliati

 

Logo AAR Ricciardelli

Contrada ( AV ) Italia
Tel 0825 - 674371
Fax 0825-674370
 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 villanicalce

Da oltre cinquanta anni
una significativa
presenza nel settore edile

 

Questo spazio è riservato ad aziende amiche e sponsor della FIGS

Visitors Counter

0002530373
OggiOggi338
IeriIeri417
SettimanaSettimana757
MeseMese8289
AnnoAnno2530373
IP:34.236.191.104
Logged In Users -0
Guests -80
Now Online
-

Bruno Lapecorella

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Nasce nel 1933 ultimo di 3 figli da padre barese e madre leccese.
La mamma, nel periodo in cui aspettava il terzo figlio,  era in visita ai genitori.
Bruno annusa l'aria di Lecce e decide che era ora di nascere: capite ? Un barese che nasce a Lecce!
Certo sapete  che tra le due città c'è una certa rivalità campanilistica, succede spesso in Italia: Pisa e Livorno, Ancona ed Ascoli, tanto per citare alcuni di questi rapporti diciamo ... dialettici. Il derby della Puglia ancora oggi vede le opposte tifoserie mandarsi messaggi  di stima ed apprezzamento reciproco: insomma  un rapporto come quello tra i sostenitori di Inter e Milan, di Roma e Lazio, ma tutto pugliese.

Bruno e Marisa Lapecorella. Bari dicembre 2011Vive a  Bari e compie i suoi studi al Liceo Classico ove si diploma  nel 1951, frequenta poi la facoltà di Economia e Commercio, sempre a Bari, e si laurea nel 1958.
Il nonno Sebastiano, nel 1883 inizia la sua attività di Agente di Commercio nel campo dell’industria Tessile, assumendo la rappresentanza, per le zone della Puglia, Calabria e Basilicata, di Industrie Tessili Italiane di primaria importanza.
La ditta di rappresentanza  opera sempre ai massimi livelli e continua sino alla terza generazione, con Bruno, fino alla cessazione dell’attività che avviene nel 2003, dopo ben 120 anni dalla costituzione: pensate che la Camera di Commercio di Bari la premia con Medaglia d’Oro e  la dichiara Terza Classificata tra le Imprese Commerciali.

Si sposa nel 1962 con Maria Luisa, Marisa per gli amici, e nascono tre splendidi figli:  Fabrizia, Piergiuseppe e Giancarlo.
Fabrizia,  si laurea a Bari e qui diventa Professore Ordinario di “Scienza delle Finanze; consegue poi  il titolo di  Doctor of  Philosophy in  Economics all’Università di York (GB); oggi è una Dirigente dello Stato.
Piergiuseppe, laureato all’Università Bocconi  di Milano,  diventa anche lui un Commercialista, ed esercita la  professione nel suo studio di Bari .
Il terzo figlio, Giancarlo,  si laurea a Bari, sempre in Economia e Commercio. Si  trasferisce poi a Milano dove, terminato con successo un Master de  “Il Sole  24  Ore", rimane  in uno studio professionale molto importante dove esercita con soddisfazione la sua attività  di  Commercialista Fiscalista,

Bruno impara lo Scopone da ragazzo: a Bari c'è  un vero culto per questo gioco.Bruno Lapecorella, la signora Patrizia Maggi, Sebastiano Di Paolo, Franco Montefiori, Riviera del Conero, novembre 2007
Nei primi anni '60, grazie a Pasquale Tosches entra nel mondo degli appassionati. Successivamente Pasquale Mitolo fonda, nel 1971, la ABS: Bruno fa parte da subito del Consiglio Direttivo di questa Associazione.
Uno dei problemi di allora era la convinzione che le carte italiane in genere, napoletane in particolare, non avrebbero mai potuto essere conosciute ed apprezzate anche all'estero e questo avrebbe impedito al gioco dello Scopone di fare adepti al di fuori dell'Italia.
In effetti è certo che le carte francesi, diffuse in tutto il mondo, abbiano agevolato il successo di giochi come il Bridge e, molto prima, del Whist.
Ma Bruno fa opera di fantasia e si inventa il mazzo unificato che potete apprezzare anche nelle pagine della  Galleria Fotografica.
E' una bella trovata, non c'è che dire e, quando viene costituita la Federazione, nel 2000, ottiene la consacrazione a  mazzo ufficiale FIGS.
Da quando le varie Associazioni si mettono a discutere per creare la FIGS la sua presenza, appassionata e convinta, è costante in tutte le riunioni che determinano poi la nascita della Federazione. Ne diventa Segretario sin dall'inizio, ottobre del  2000, e ne detiene ininterrottamente la carica fino al 2011, quando lascia per ….raggiunti e superati limiti di età !
Qualche anno prima, nel 2002, Bruno decide che c'era spazio per una seconda Associazione, a Bari,  che avesse lo Scopone come propria ragione di esistere. In quel periodo il gioco del  Burraco, nella sua città, è diffuso a tal punto da rischiare di mettere in secondo piano il nostro gioco.
Fonda quindi l'Accademia Scoponistica Barese, esattamente il 2 gennaio del 2002, e, sotto la Presidenza di un eccellente amatore e cultore del gioco dello scopone quale  l’Avvocato Vincenzo Crisci,  ne diventa Direttore  Organizzativo.
Come tale si prodiga per tener vivo l’interesse per il gioco dello scopone organizzando gare e tornei, sul piano locale ma anche nazionale, cosa che ancor oggi continua a fare.
Se un giorno lo Scopone si diffonderà al di fuori degli angusti limiti geografici attuali lo dovremo sicuramente all'invenzione delle carte e questo è sicuramente un merito grandissimo che bisogna riconoscere al nostro Bruno.

Bruno Lapecorella, Bolsena aprile 2007